Sport

Haiti: prostituzione e pornografia, licenziati operatori "umanitari" della Ong Oxfam

Haiti: prostituzione e pornografia, licenziati operatori

Lo scandalo sessuale che ha investito Oxfam riguarda solo pochi delle sue migliaia di operatori, ma rappresenta "un fallimento morale" per i vertici questa ong umanitaria.

"Il Times ricorda che Oxfam riceve ogni anno 300 milioni di sterline (quasi 400 milioni di euro, ndr) in contributi da parte del governo britannico ed in donazioni da parte di privati cittadini ed aziende, oltre che dall'Ue, l'Oms e le agenzie delle Nazioni Unite". "Noi lavoriamo spesso con organizzazioni in circostanze caotiche e difficili".

L'ong britannica Oxfam ha coperto alcuni suoi operatori umanitari senior che hanno frequentato prostitute ad Haiti: è quanto emerge da un'inchiesta del Times che cita un rapporto confidenziale realizzato dall'organizzazione nel 2011. Accuse imbarazzanti per la confederazione con sedi in Europa e nel resto del globo se si considera che a sfruttare sessualmente la popolazione locale senza cibo, medicine e speranze per il futuro, erano proprio quei funzionari incaricati di coordinare gli aiuti internazionali. Di fronte alla accuse del quotidiano, che in un editoriale parla di comportamento "vergognoso" e "imperdonabile", è arrivata la risposta ufficiale del direttore di Oxfam Italia, Roberto Barbieri.

"Dopo le indagini del 2011, abbiamo effettuato un'accurata revisione del caso, che ha portato alla creazione di un team dedicato alla salvaguardia, una linea diretta riservata per la segnalazione di 'whistleblowing' come parte di un pacchetto di misure per garantire il nostro personale, prevenire l'abuso sessuale e la cattiva condotta in primo luogo, e migliorare il modo in cui gestiamo eventuali accuse". "I fatti emersi risalgono a sette anni fa e non hanno mai interrotto o inficiato l'azione umanitaria realizzata da Oxfam Gran Bretagna dopo il gravissimo terremoto di Haiti", ha aggiunto Barbieri. Si volle così evitare uno scandalo attorno alla figura di van Hauwermeiren che avrebbe potuto avere potenziali ripercussioni sulla reputazione dell'organizzazione. Alcuni dei dipendenti che hanno contattato il Times, hanno detto di essere preoccupati che gli operatori umanitari abbiano fatto sesso con ragazze minorenni.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato