Salute

Il 30% delle malate di cancro al seno sviluppa metastasi

Il 30% delle malate di cancro al seno sviluppa metastasi”

Ma ora, per tutte queste persone, è arrivata una nuova speranza che rappresenta un'importante innovazione terapeutica per il cancro Hr + e Her2, due tipi di carcinoma mammario che metastatizza con molta frequenza. Si tratta di cifre importanti, considerando che tra le pazienti ce ne sono oltre 30.000 con un tumore in fase avanzata o metastatica.

In Italia si contano circa 50.000 nuovi casi di cancro al seno, di cui 30.000 donne in stadio avanzato. Gli organi più colpiti sono le ossa, i polmoni, il fegato e il cervello. Le caratteristiche del farmaco sono state recentemente presentare presso una conferenza stampa a Roma.

Questo farmaco sembra sia anche utile per il trattamento delle patologie tumorali negative al recettore del fattore di crescita epidermico umano 2- her2.

"E' vero che i tumori in fase metastatica, quando 'c'è una proliferazione delle cellule malate, danno meno possibilità di eliminare il problema, ma un nuovo farmaco inibitore adesso ci aiuta a ridurre e bloccare questo processo, dando significativi risultati senza controindicazioni". A differenza delle forme non metastatiche, la guarigione è, purtroppo, più difficilmente perseguibile con gli attuali trattamenti a disposizione.

Al momento non sembra esserci una cura per il cancro al seno metastatico per il quale si mira a prolungare semplicemente la sopravvivenza dei pazienti assicurando in qualche modo la qualità della vita.

Perché in alcune persone si sviluppano neoplasie? Può essere classificato in 4 categorie o stadi, dal punto di vista della sua evoluzione: stadio 1 o stadio iniziale, con un diametro inferiore ai 2 centimetri la cui estensione è limitata al seno e non c'è coinvolgimento dei linfonodi; stadio 2 o stadio iniziale, i tumori diffusi nelle immediate vicinanze del seno, ad esempio i linfonodi ascellari (stadio iniziale); stadio 3 o localmente avanzato, con dimensioni variabili che hanno raggiunto i tessuti sottostanti del torace o i linfonodi sotto la clavicola, accanto al collo o sotto il braccio (localmente avanzato); infine, stadio 4 o stadio avanzato o metastatico, che dalla sede primaria, il seno, si è diffuso in altre parti del corpo attraverso le vie linfatiche e i vasi sanguigni.

"Nel carcinoma al seno metastatico Hr+/Her2- la terapia endocrina ha rappresentato e rappresenta ancora la pietra miliare del trattamento antitumorale; purtroppo la stragrande maggioranza delle pazienti acquisisce col tempo resistenza alla terapia endocrina", ha dichiarato ad Adnkronos Angelo Di Leo, direttore Oncologia Medica, Nuovo Ospedale di Prato S. Stefano Azienda Usl Toscana Centro, Prato. "Negli studi registrativi, l'associazione di palbociclib a fulvestrant ha raddoppiato la sopravvivenza senza progressione di malattia".

Palbociclib è un farmaco in classe H totalmente rimborsabile ed è disponibile nelle formulazioni da 75 mg, 100 mg e 125 mg in capsule rigide. Come tutti i farmaci di questo genere tuttavia, è soggetto a prescrizione da parte di centri utilizzatori individuati dalle Regioni.

"Guidati dall'ambizioso obiettivo di ridefinire la vita con il cancro e riportare il paziente al centro del percorso di cura, in Pfizer lavoriamo ogni giorno per accelerare il progresso scientifico e sviluppare terapie innovative in grado di migliorare significativamente le prospettive di vita dei pazienti nel rispetto di una buona qualità di vita", conclude Alberto Stanzione, direttore Oncologia di Pfizer in Italia.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato