Salute

Il Pg della Cassazione: "Spada deve rimanere in carcere"

Il Pg della Cassazione:

La Cassazione ha infatti respinto il ricorso presentato dalla difesa di Roberto Spada, rinchiuso nel carcere di massima sicurezza a Tolmezzo per aver aggredito con una testata davanti alla telecamera il giornalista Daniele Piervicenzi e il filmaker Edoardo Anselmi della trasmissione "Nemo" della Rai.

"Per realizzare un servizio sul voto nel municipio di Ostia - spiegò in una nota la Rai, che ha diffuso anche il video dell'aggressione - Piervincenzi è andato davanti alla palestra gestita da Roberto Spada per chiedergli un commento sul suo sostegno a Casapound, adesione dichiarata sul suo profilo Facebook qualche giorno prima delle elezioni".

Il sostituto pg della Cassazione Luigi Orsi chiede di confermare la custodia cautelare in carcere, per i reati di lesioni personali e violenza privata, con l'aggravante del metodo mafioso.

Spada è accusato di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso. Lo ha detto il procuratore aggiunto di Roma Michele Prestipino, durante una conferenza stampa sulla maxi operazione di polizia e carabinieri a Ostia che ha portato all'arresto di 32 persone.

Nei confronti di Spada, a gennaio, è stata emessa un'altra misura cautelare in carcere per l'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, nell'ambito di un'indagine che ha portato a 32 arresti a Ostia. Le motivazioni della decisione di oggi della Suprema Corte dovranno essere depositate entro un mese.

Tra loro, oltre a Roberto Spada, anche i suoi fratelli Carmine di 51 anni, detto 'Romoletto' e considerato il capo dopo la morte del padre Enrico nel 2016, e Ottavio di 54 anni detto anche 'Maciste' o 'Romolo', specializzato, secondo l'accusa, nel riscuotere le estorsioni.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato