Sport

Llorente cuore Juve: "Quando lasciai Vinovo avevo le lacrime agli occhi"

Llorente cuore Juve:

Come dico a lui: in testa ha un radar che gli segnala la porta.

Il ritorno allo Stadium- La prima domanda sottoposta allo spagnolo riguarda il suo ritorno allo Stadium (ora diventato Allianz Stadium) da avversario. "Mi fanno sentire importante come se fossi stato lì non 2 anni ma 10". Sui social i tifosi mi dimostrano tuttora grande affetto. Il Napoli quest'anno sta facendo una grande stagione, ma mi auguro vinca la Juve. E poi è un professionista serissimo, come Chiellini. "Sarà una sensazione bellissima" - si legge nelle pagine di Tuttosport - "Ho vissuto momenti indimenticabili, vinto cinque titoli, raggiunta una finale di Champions". In Serie A ovviamente tifo per i miei amici, non so se siano più forti adesso o quando c'ero io. Ma lui resta comunque un amico, nella mia squadra ideale vorrei avere undici Chiellini. Sul Tottenham: "Siamo una squadra giovane, ma in crescita, e in Europa abbiamo già vinto contro il Real Madrid". Sogniamo di arrivare in fondo, ma per farlo bisognerà affrontare i migliori come la Juve. In Coppa può succedere qualsiasi cosa. "Vale anche per la Juve: se passano, poi possono pure trionfare". "È fortissimo, ma vedrete che lo diventerà ancora di più".

Llorente farà un regalo speciale al figlio: "Quando finisco di allenarmi con Kane e gli altri compagni vado a casa e ricomincio col mio bimbo: ha 20 mesi, ma vuole giocare soltanto a pallone". Kane è fenomenale, però ha bisogno dei compagni. Allegri ha fatto lo stesso con la Juve, e lui sa che è difficile lasciarla. Io sono uscito da Vinovo piangendo, avevo i lacrimoni. "Ho lasciato la Juventus in lacrime e solo quando la lasci capisci davvero quello che avevi". A me manca tanto, ci tornerei sempre. "E' speciale perché, pur essendo un club enorme, all'interno è una famiglia", ricorda Llorente a 'Tuttosport'.

Un discorso motivazionale di Buffon che non dimenticherà? "Qui in Inghilterra l'immagine dei bianconeri è positivissima e io contribuisco a fare un'ottima pubblicità". Il miglior capitano che abbia mai avuto, un uomo con un carattere fantastico. Tra le componenti di forza del Tottenham c'è anche il suo allenatore: "Pochettino è decisivo per noi, ha contribuito in maniera fondamentale alla crescita del club". È proprio come ha detto Trezeguet una volta: solo quando vai via da quella squadra realizzi cosa hai perso.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato