Finanza

Monte dei Paschi in rosso per 3,5 miliardi, peggio del 2016

Monte dei Paschi in rosso per 3,5 miliardi, peggio del 2016”

Mps chiude il 2017 con una perdita consolidata di gruppo pari a 3,5 miliardi, in lieve calo rispetto ai -3,2 miliardi dell'anno precedente. Nel quarto trimestre invece l'Istituto ha registro una perdita di 502 milioni di euro, a seguito di costi di recupero per 170 milioni di euro, connessi all'accordo di servicing pluriennale relativo alla cessione della piattaforma per la gestione dei crediti in sofferenza, e di 166 milioni di euro di accantonamenti per rischi diversi.

Il consiglio di amministrazione ha anche fatto il punto sullo stato di avanzamento del piano di ristrutturazione: già realizzate 1.800 uscite attraverso il Fondo di solidarietà (38% del target al 2021) di cui 1.200 avvenute il 1 novembre e chiuse complessivamente 435 filiali da gennaio 2017 a gennaio 2018.

Guardando al risultato complessivo del 2017, Mps ha realizzato ricavi pari a 4,026 miliardi, con un calo del 6% rispetto all'anno precedente per la flessione del margine di interesse e delle commissioni nette. Il margine di interesse risulta pari a 415 milioni e risente soprattutto della riduzione degli interessi sui crediti deteriorati.

A fine 2017 i crediti verso la clientela del Gruppo si sono attestati a 86,5 miliardi di euro, in riduzione di 20,2 miliardi di euro rispetto a fine dicembre 2016 e di 4,6 miliardi di euro sul 30 settembre 2017.

Morelli ha però ricordato che "conti correnti e depositi sono aumentati di 11 miliardi da fine 2016, che era l'obiettivo iniziale fissato per la fine del 2019".

La raccolta complessiva (193,6 miliardi) mostra un calo del 4,5%, mentre l'esposizione dei crediti deteriorati lordi a fine dicembre è stata di 45,1 mld, -700 milioni rispetto a fine 2016 "e sostanzialmente stabile rispetto al 30 settembre 2017".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato