Sport

Sassuolo, Carnevali: "Politano? De Laurentiis provocatore"

Sassuolo, Carnevali:

Ci pensa Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, a svelare curiosi retroscena: "La trattativa ha subito numerosi alti e bassi - ha affermato l'ad a TRC TV - ma alla fine non si è conclusa positivamente e Matteo è rimasto con noi". Qui Politano sta bene e lo dimostra. Napoli? Si è parlato molto, ma la verità è quella che abbiamo sempre raccontato. Non vendiamo i pezzi forti a gennaio, com'è stato anche con Zaza e Defrel in passato.

"Politano voleva andare in una grande squadra - ha dichiarato - Al Napoli però avevamo detto no, noi guardiamo prima all'aspetto tecnico e poi a quello economico". Saltato quest'ultimo, nelle ultime ore abbiamo provato allora a fare un'operazione con Farias e Ounas, arrivando ad entrambi. Dopo si è ingigantita la cosa. Leggere e approvare 40 pagine in così poco tempo è impossibile. È una battaglia e la stiamo portando avanti - prosegue Carnevali - perché non riteniamo di avere un divario di quasi 15 milioni da squadre come Sampdoria e Genoa, che non ci sono del tutto superiori. Le dichiarazioni polemiche di Marotta hanno gettato benzina sul fuoco ma ormai il mercato si è chiuso. "Siamo contenti che Politano sia rimasto al Sassuolo, nonostante avesse l'ambizione di fare il grande salto, ma tra l'altro da quello che so non sarebbe neanche stata la prima scelta di Giuntoli e Sarri". Una mancanza di rispetto. "La sua è stata una provocazione, parlo di De Laurentiis quando parla di Ounas e del contratto".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato