Sport

Tumolero bronzo, prima medaglia veneta alle Olimpiadi invernali '18

Tumolero bronzo, prima medaglia veneta alle Olimpiadi invernali '18”

La medaglia di bronzo conquistata oggi ai Giochi Olimpici di PyeongChang da Nicola Tumolero, arriva 12 anni dopo i trionfi di un altro altopianese, Enrico Fabris, che nell' edizione di Torino 2006 vinse 2 medaglie d'oro (nei 1.500 e nella staffetta) e una di bronzo (nei 5.000). All'esordio olimpico, il campione europeo in carica dei 5000 metri, ottiene un bronzo meraviglioso nei 10000 metri (12'54 " 32) chiudendo alle spalle del canadese Ted-Jan Bleomen (12'39 " 77), che migliora l'argento ottenuto quattro giorni fa nei 5000 metri e riscrive il nuovo record olimpico, e dell'olandese Jorrit Bergsma (12'41 " 98), campione in carica sulla distanza a Sochi 2014. Un'impresa che la maggior parte degli italiani non hanno potuto vedere in diretta, visto che la Rai ha trasmesso la 20 km di biathlon maschile, in cui gli azzurri non avevano nessuna chance, e solo in differita la gara che ci ha regalato la quinta medaglia di questi Giochi invernali.

Alla prima Olimpiade, la prima medaglia: bronzo. Non credevo potesse succedere una cosa del genere. Un incedere non abituale per lui che lo ha portato a chiudere incredibilmente in sesta posizione (13'01 " 02). Da dire che Tumolero è di gran lunga il più giovane dei tre medagliati.

Tumolero, atleta delle Fiamme Oro, è sceso nell'ovale in penultima batteria, proprio in compagnia del futuro vincitore.

Tumolero dedica la medaglia alla sua famiglia, in particolare a "mia nonna Margherita". "Le loro prove mi hanno dato grande motivazione". "Il calcio -conclude- invece non mi piace, non lo seguo".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato