Esteri

Villacidro, a fuoco l'auto del sindaco: "Atto intimidatorio"

Villacidro, a fuoco l'auto del sindaco:

Il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, lancia il suo messaggio di solidarietà, anche da parte dell'Assemblea, a Marta Cabriolu, sindaco di Villacidro, finita al centro di un nuovo atto intimidatorio che ha visto la sua auto data alle fiamme.

VILLACIDRO.Attentato incendiario ieri notte 11 febbraio poco dopo le 22,30 contro l " auto della sindaca Marta Cabriolu, una Ford Fiesta bianca, parcheggiata in strada vicino alla sua abitazione. Sono stati recuperati i filmati delle telecamere della zona che potrebbero aver ripreso tutte le fasi dell'attentato. È la seconda volta che la sindaca viene presa di mira, a maggio dello scorso anno era capitato un episodio analogo. "Per un po' andrò nuovamente a piedi", commenta la Cabriolu sul profilo Fb. Il mio tempo finora l'ho utilizzato per lavorare: ho una comunità che attende ogni giorno delle risposte e ho un paese da amministrare, il mio paese, il paese che amo e per il quale sto mettendo e continuerò a mettere tutto il mio impegno e la mia passione. Già, perché di questo si tratta. "Persone che stanno bene senza occuparsi degli affari altrui, senza calunniare e infamare il prossimo". "Quando una persona ha problemi e crede di risolverli in questo modo, penso che l'unico aggettivo utilizzabile sia piccolo omuncolo". Ancor più che io non mi sono mai sottratta al confronto. "Oltre 14mila abitanti fanno una comunità, un vigliacco resta sempre un vigliacco".

"Quanto accaduto oggi deve mantenere alta nelle Istituzioni l'attenzione verso gli amministratori locali, sempre più vessati e sempre più soli".

Infine l'appello a nome dei tanti amministratori locali bersaglio di intimidazioni e violenze in Sardegna: "Non dimenticatevi di noi, non possiamo essere aiutati nel nostro gravoso compito solo dalle promesse". La sindaca aggiunge di non avere "ipotesi" riguardo le ragioni del gesto, arrivato a poco meno di un mese dalla visita a Nuoro del ministro dell'Interno Marco Minniti, che era andato in Sardegna per affrontare proprio il fenomeno degli atti intimidatori contro gli amministratori pubblici. Attendiamo che la Regione pubblichi il bando. "I sindaci spesso sono sul territorio il primo bastione della legalità, ecco perché molti di loro sono stati minacciati - conclude Satta - Serve un piano speciale per garantire maggiore sicurezza". "Noi siamo pronti. Abbiamo bisogno di un segnale forte e lo stesso deve essere dato ai cittadini".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato